Indietro

4Flying - Facebook Carte di credito

Acquistare like su Facebook?

Perché non serve a nulla acquistare i like sui social network

Comprare fan Facebook, acquisto like, vendita fan… queste sono tra le parole più ricercate nel web. Intorno ai social network e all’acquisto di follower, retweet e like è nato un business che offre tante promesse ma poche certezze agli acquirenti.
In genere, i clienti di questo mercato sono organizzazioni, politici, personaggi pubblici che vogliono aumentare la propria presenza in rete e si convincono che mostrando un alto numero di like ne guadagnino in popolarità.
Qualcosa di vero c’è: un utente clicca più facilmente su una pagina quando riscontra che molti altri utenti hanno fatto lo stesso e con questo meccanismo si tenta di innescare un processo virtuoso, in modo da avere sempre più like.
Tuttavia ci sono alcuni aspetti negativi. È sufficiente visitare alcune pagine per capire come il gradimento sia adulterato da profili fasulli, prevalentemente asiatici, contenenti solo qualche foto e una breve descrizione. Per 100.000 like si possono spendere quasi 3.000 euro, in sé non è poi molto, ma ne vale la pena?
No, e i motivi sono molto semplici:

  • L’aspetto interessante di Facebook è la parte di reportistica. Dei miei follower posso raccogliere informazioni interessanti, come la fascia d’età, gli interessi, il luogo in cui vivono e molto altro ancora. Su questi dati posso svolgere la mia comunicazione in maniera abbastanza mirata. Se gran parte dei miei follower sono fittizi, che comunicazione posso fare?
  • Lo scopo principale di una pagina Facebook aziendale è il branding: se i contenuti (testo, foto, filmati, ecc) sono condivisi e apprezzati dal pubblico l’immagine aziendale migliorerà, facilitando la conversione del visitatore in cliente. Ma i profili fittizi, dopo aver messo il like alla pagina non condividono nulla.
  • L’engagement di Facebook si basa sul traffico interessato dai tuoi contenuti. Avere migliaia di utenti fasulli e quindi inattivi, influenzerà negativamente la tua reputazione agli occhi del social network e i post saranno seguiti da un traffico organico sempre calante.
  • Come è già successo, è possibile che Facebook rimuova i fan inattivi o i cosiddetti profili fake e quindi, tutti gli sforzi per aumentare il gradimento sia vanificato da una continua moria di like.
  • I Millennials sono più furbi e scafati di chi decide le strategie e non si fanno fregare dai grandi numeri. Di sicuro si metteranno a ridere di fronte a pagine con centomila follower e solo un paio di like.

In definitiva, acquistare i like è come infilare il volantino promozionale nella cassetta della posta di una casa disabitata. Come sempre, la stima, il credito, il prestigio (in parole povere il like) non si pagano ma si guadagnano.

Indietro

4-Flying
Article
4Flying - Facebook Carte di credito