Indietro

BRAND AWARDNESS: Cosa si intende quando si parla di “immagine coordinata” di un’azienda?

Analizziamo gli aspetti fondamentali da valorizzare per rafforzare l’identità del proprio Brand.

Nella comunicazione aziendale è importante rispettare le regole che costituiscono i canoni di comunicazione visiva, ovvero quelli che danno vita a ciò che viene definita immagine coordinata. Quando comunichiamo con le immagini, adottiamo un linguaggio e, come in tutte le espressioni linguistiche, ci sono fondamentali linee guida da seguire.
 
Nel contesto di una comunicazione visiva queste regole hanno a che fare con il design e semiotica, ossia quella disciplina che studia come un simbolo si lega ad un marchio piuttosto che un’ azienda ed un prodotto, attraverso l’utilizzo armonico degli stessi elementi visivi. La coerenza è un aspetto fondamentale che caratterizza tali regole, in quanto l’identità stessa del brand deve essere mantenuta, ribadita e rafforzata, in modo coordinato, offline e su tutti i social network.
L’immagine coordinata di un business non è legata ad una politica improvvisata, in quanto coinvolge un’analisi di tutti gli asset di un’azienda, necessitando di una serie di considerazioni, tool ed accorgimenti.

 

Se cerchi una soluzione per coordinare l’identità della tua azienda in tutte le sue forme di comunicazione attraverso tutti i canali, scopri la soluzione 4BRANDCARE nel nostro sito.
 
 
Quali gli aspetti fondamentali per valorizzare l’immagine aziendale del proprio Brand?
 

1) Audience


Le metriche di Facebook insights, di Twitter Analytics o di Google Analytics non mentono. Così come i dati offline sui propri clienti. Questi permettono di conoscere la fascia d’età del proprio pubblico, se si tratta di uomini o donne e in che percentuali, le preferenze ed i gusti,. Consentono di capire le fonti di traffico mobile o pc ed analizzare il comportamento all’interno dei siti internet piuttosto che degli spazi social.
È importante stabilire quindi quali, tra tutti i possibili utenti, siano quelli potenziali ai quali rivolgere il messaggio. Come? “Segmentando” il mercato e creando un’immagine coordinata che si rivolga prevalentemente a quella specifica fascia che avrà gusti ben determinati in fatto di linguaggio, acquisti, comunicazione non verbale o verbale, conoscenza dei trend e orientamenti di vario genere.


2) Coerenza


Quando capita di voler o dover rivisitare la grafica di un sito, di un logo, o di cambiare il proprio slogan è necessario tenere presente che una delle regole cardine della pubblicità sia che il marchio debba essere associato a caratteristiche stabili nel tempo. Basti ricordare come marchi “storici” nella loro comunicazione televisiva puntino sempre sulla riconoscibilità, al punto da riutilizzare i loro jingle a distanza di decenni. La grafica ed i messaggi veicolati quindi devono rimanere distintivi negli anni, uguali per il proprio biglietto da visita o per il proprio messaggio pubblicitario ed il “restyling” deve coinvolgere tutti i canali che vengono utilizzati.


3) Identità


Se è vero che la comunicazione è mediazione tra i diversi interlocutori, è altrettanto vero che in questo processo l’identità del brand ed i valori ad esso associati vanno ricordati con una certa frequenza ed in modo assertivo. E’ importante che le caratteristiche salienti che identificano il bran siano rispettate anche nella comunicazione, nei messaggi, nel tono di voce e nelle risposte date ai nostri clienti. Questa identità diventa riconoscibile e capace di essere ricordata se possiede una caratteristica peculiare che la distingue dai suoi concorrenti.


4) Colore


I consigli per quanto riguarda la psicologia dei colori da utilizzare per l’immagine pubblicitaria dell’azienda si sprecano. Le scelte cromatiche sono state analizzate perfino in ambito neuroscientifico, e sono state usate intuitivamente prima e con cognizione poi nel visual merchandising.
Per quanto riguarda i colori è fondamentale valutare che il logo aziendale sia abbastanza moderno e riconoscibile e nel caso valutare un lavoro di restyling, per proporsi sul web con rinnovata efficacia, oppure mantenere un’immagine tradizionale già affermata.


6) Benefit


Ad di là dei principi guida elencati, la coerenza della propria brand identity è importante perché trasmette immediatamente ed inconsciamente un messaggio di solidità, rassicurante per il consumatore. Sul lungo termine dare valore alle linee guida dell’immagine coordinata permette a tutti i settori dell’azienda di aumentare e migliorare le proprie dinamiche interne ed esterne. Ecco perché i grossi marchi insistono molto sulla coerenza delle proprie politiche, ciò permette di essere conosciuti se si è in una fase di espansione oppure di essere riconosciuti e riaffermati all’interno di una realtà già da qualche tempo attiva.

 


4Flying offre alle aziende una soluzione globale per coordinare l’identità aziendale in tutte le sue forme di comunicazione, in tutti i canali, per tutti i territori. Se vuoi scoprire i dettagli clicca qui.

Indietro

4-Flying
Article