Indietro

rotolino pellicola

World Photo Day

Oggi è il 19 agosto e in tutto il mondo si festeggia il World Photo Day, una giornata da dedicare alla fotografia. Ma ce n'è proprio bisogno? Considerata la quantità di foto che vengono scattate non sembrerebbe, la fotografia gode di ottima salute, anche troppa!
Prima dell'avvento del digitale, tra lo scatto e la sua pubblicazione (sviluppo, scelta della foto, stampa su carta e inserimento in un album) trascorreva molto tempo.
Adesso questo tempo si è ridotto, bastano pochi minuti per catturare un'immagine e condividerla con il mondo intero.
Nel 2014 sono state scattate da cellulare circa 880 miliardi di fotografie e oggi potrebbero essere addirittura il doppio. Su Facebook, Instagram, Tumblr, Pinterest sono milioni ogni giorno le immagini inserite e condivise. In pratica, ogni circa  due minuti vengono fatte più foto di quante l'umanità ne abbia prodotte in tutto il 1800.
In definitiva, la fotografia come l'abbiamo conosciuta non esiste più. Quello che però viene dimenticato è che la fotografia è un linguaggio universale di comunicazione. Come tutti i linguaggi ha una sua grammatica, una sintassi e un messaggio da trasmettere. Ed è per questo che in tutti questi miliardi di foto ce ne sono alcune che pur essendo state scattate con apparecchiature primitive, hanno lasciato un segno indelebile nella storia. Alla fine, quelllo che importa è sempre il soggetto e l'occhio di chi sta dall'altra parte dell'obbiettivo.

Indietro

4-Flying
Article
rotolino pellicola